Da una collaborazione del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze e del Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS
In evidenza
Qual è il valore aggiunto del Master?
Quanto dura il Master?
Quali progetti sono previsti per questa edizione?
Il Master consulenziale di primo livello nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze e il Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS (Centro Ricerche sAu) come luogo di confronto, discussione, formazione e progettazione sui temi della comunicazione della salute e dei servizi sanitari.

Il Master per punti

SELEZIONE. Si accede al Master attraverso una selezione – colloquio orale – a cura del Comitato Ordinatore.
DOCENTI e TUTOR. Il Master ha come docenti professionisti della comunicazione, dell’area bio-medica ma anche dei servizi sanitari di riconosciuta, alta professionalità. I tutor che affiancano i corsisti che saranno selezionati nelle attività didattiche e di progettazione sono ricercatori e professionisti della comunicazione del Centro Ricerche sAu.
PROGETTI. I corsisti che saranno selezionati potranno, lavorando fin dalle prime lezioni a progetti concreti svolti per organizzazioni, istituzioni, enti ed aziende che operano nel settore della sanità, acquisire tutte le conoscenze, le competenze e le abilità più avanzate e innovative relative al mondo della comunicazione della salute, dei servizi sanitari e della ricerca medico-scientifica.

Cosa offre il Master...

… ai neo-laureati

Il Master ti offre la possibilità di lavorare nel vasto e affascinante mondo della comunicazione della salute, dei servizi sanitari e della ricerca medico-scientifica. Fin dalle prime lezioni, infatti, potrai metterti in contatto con le organizzazioni partner per realizzare un vero e proprio progetto di comunicazione, con il supporto di tutor esperti.

… a chi già lavora

Il Master ti offre l’opportunità di rafforzare la tua professionalità all’interno dell’organizzazione in cui stai già lavorando. È prevista – per i selezionati che ne facciano richiesta – la possibilità di realizzare un progetto che risponda ai bisogni comunicativi dell’organizzazione, forte della consulenza del gruppo di lavoro del Master.

… alle organizzazioni

Il Master si basa su una vasta rete di contatti che si estende dal mondo della ricerca al tessuto socio-economico e culturale del territorio. Tutte le istituzioni, le associazioni, le organizzazioni interessate a diventare Partner avranno l’opportunità di progettare e sviluppare strategie di comunicazione attraverso l’attivazione di progetti specifici.

Informazioni utili

Coordinatore del Master
prof. Francesco Liotta

 

Per info e contatti
dott.ssa Viola Davini

 

Tipo di Master
Master Universitario di Primo Livello

 

Partner
Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze
Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS

 

Comitato Ordinatore
Francesco Annunziato
Betti Giusti
Francesco Liotta
Felice Petraglia
Luca Toschi

 

Quando scadono le iscrizioni?
Presto tutti i dettagli

 

Come si svolge?
Online e in presenza

 

Vuoi saperne di più?
Clicca qui

I numeri del Master

I numeri del Master

0
Comunicatori
0
Progetti realizzati
0
Medici ed esperti dell'area biomedica
0
Visite realizzate
0
Tutor esperti
0
Webinar organizzati
0
Partner
Modello formativo

Il modello formativo del Master, messo a punto con le edizioni precedenti, si basa su tre punti chiave.

Icon-1.png

Il valore aggiunto del Master: misurare i risultati della formazione su progetti concreti

Il valore aggiunto del Master è quello di mettere insieme – nello stesso corso di formazione – lo studio e la ricerca con attività pratiche e progetti concreti.
L’obiettivo è di far emergere e valorizzare gli elementi di conoscenza dei corsisti, rafforzandoli con l’apporto di quelli che nascono dall’ascolto del mondo esterno.

Icon-2.png

Un ambiente online per fare formazione e realizzare progetti concreti

L’ambiente di formazione è pensato come uno strumento per progettare azioni comunicativevalorizzare i contenuti di cui ogni docente è portatore, centrando la didattica online sull’esperienza personale
di ogni corsista; promuovere un confronto attivo tra docenti e corsisti, rispondendo alle reali esigenze di chi partecipa al Master.

Icon-3.png

Un qualificato gruppo di esperti per ciascun corsista e per ciascun progetto

I ricercatori e i professionisti del Centro Ricerche sAu – specializzati in comunicazione sanitaria – facilitano la partecipazione pro-attiva e professionalmente ‘creativa’ dei/delle corsisti/e selezionati/e, offrendo loro assistenza continua (secondo il modello training on the job) nel contesto lavorativo in cui operano o per il quale sarà loro proposto di operare.

I progetti per l’edizione in corso

24 Call su temi specifici per avviare collaborazioni con istituzioni, enti, associazioni, imprese
Rappresenti un’istituzione? Un ente?
Lavori per un’associazione? Un’impresa?
Il nostro Master ti permette di sviluppare un progetto di comunicazione per la tua organizzazione.
Sarà uno (o più) dei tuoi collaboratori a seguirlo, insieme ai tutor esperti che lo affiancheranno.
Abbiamo lanciato 24 Open Call su temi specifici.
Scoprile tutte e segnalaci quella che ti interessa!
Se non trovi quella adatta per la tua organizzazione, scrivici e proponici un progetto!
Area progettuale #1
La prevenzione parte dalla scuola: quale in-formazione per costruire una cultura della salute

Sei un dirigente scolastico e vuoi progettare degli interventi formativi sulla promozione della salute? Sei una ASL e vuoi avviare delle progettazioni con il sistema scolastico?

Il progetto offre la possibilità di far convergere esperti del mondo scientifico e scuole in risposta ai bisogni di salute dei giovani e dei giovanissimi tramite dei percorsi di promozione della salute mirati.

Sei un ricercatore nel campo dei nuovi media? Sei un professionista che lavora nel mondo dei media digitali?

Il progetto intende rivolgersi ai laureati che si occupano di sport (come chinesiologi, fisioterapisti ecc.) o di promozione di stili di vita sani (come nutrizionisti o dietologi) per coinvolgerli all’interno del progetto “Lo sport genera salute”, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica e la Città Metropolitana di Firenze.

Sei un’associazione o una società scientifica impegnata nella lotta alle malattie sessualmente trasmissibili? Sei un’azienda sanitaria che svolge attività rivolte agli adolescenti?

Il progetto propone di coinvolgere organizzazioni attive nelle aree della formazione, della salute e della sanità per dar vita a percorsi formativi ed educativi volti a restituire agli adolescenti gli strumenti di conoscenza necessari per comprendere il rischio di esporsi alla possibilità di contrarre infezioni sessualmente trasmissibili.

Area progettuale #2
Nuove tecnologie dal tocco umano: come possono migliorare la relazione medico-paziente-servizi

Lavori a contatto con le nuove tecnologie in ambito medico-sanitario?

Il Centro Ricerche sAu propone la realizzazione di uno studio sulla percezione da parte dei pazienti per capire in che modo il digitale e le nuove tecnologie applicate ai servizi sanitari impattano sull’immaginario. La ricerca mira a raccogliere i dubbi e le paure dei pazienti, per analizzarne lo scenario di riferimento e raccoglierne i bisogni comunicativi.

Sei un esperto di nuove tecnologie? Fai parte del mondo della ricerca?

La call mira ad attivare una ricerca azione per capire quali sono le frontiere più avanzate nell’utilizzo di dispositivi che mediano la relazione medico-paziente attraverso strumenti in cui i pazienti sono autonomi nel monitoraggio dei sintomi e nella ricerca di risposte alle proprie domande.

Sei un dirigente di una RSA e vuoi migliorare la comunicazione tra gli ospiti e le loro famiglie?

Il progetto offre la possibilità di analizzare la situazione di partenza per sperimentare modalità inedite di comunicazione tra gli ospiti e i loro cari, rafforzando al tempo stesso le competenze comunicative del personale della struttura.

Area progettuale #3
Alimentazione, sport e salute:
come promuovere stili di vita sani

Fai parte di un’associazione che si occupa di promuovere l’attività sportiva sul territorio fiorentino? Collabori con un’associazione di pazienti che propone attività fisiche con finalità terapeutiche? Lavori o fai parte di Enti, Istituzioni o imprese che si occupano di sport? Sei un professionista del settore sanitario che opera nell’ambito motorio?

Il progetto intende rivolgersi ai laureati che si occupano di sport (come chinesiologi, fisioterapisti ecc.) o di promozione di stili di vita sani (come nutrizionisti o dietologi), per coinvolgerli all’interno del progetto “Lo sport genera salute”, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica e la Città Metropolitana di Firenze.

Sei un professionista dei media oppure lavori nel campo della promozione della salute? Lavori in un’associazione che vuole fare informazione sulla prevenzione?

Il progetto intende creare dei contenuti mirati informativi, ad alto valore scientifico, che possano essere alla base di percorsi in-formativi mirati per la comunicazione della salute della donna e degli uomini nell’ambito oncologico coinvolgendo gli stakeholder del territorio: dagli istituti scolastici, al mondo dei media, agli operatori culturali ecc.

Sei un’amministrazione comunale e vorresti promuovere il valore e la conoscenza dei prodotti tipici del tuo territorio all’interno della tua comunità?

Molte comunità in Italia si caratterizzano per i propri prodotti tipici, fonte di coesione, identità e sviluppo economico. Il progetto nasce per coinvolgere i vari portatori d’interesse locali, a partire dalle Amministrazioni Comunali per arrivare ai cittadini, passando dalle mense scolastiche e dalle aziende agricole, per creare comunità in grado di generare valore per il territorio.

Fai parte di un’associazione impegnata nella promozione della corretta dieta alimentare?

Il progetto intende promuovere lo sviluppo e la diffusione di percorsi in-formativi destinati alle scuole e, più in generale, ai più giovani per aumentare la loro consapevolezza circa l’importanza di una corretta alimentazione e la relazione tra questa e la salute.

Area progettuale #4

La comunicazione tra pazienti, famiglie, caregiver e associazionismo: come aumentare la consapevolezza delle scelte e migliorare la terapia

Sei un professionista dei media oppure lavori nel campo della promozione della salute? Lavori in un’associazione che vuole fare informazione alle donne?

Il progetto intende creare dei contenuti mirati informativi, ad alto valore scientifico, che possano essere alla base di percorsi in-formativi mirati per la comunicazione della salute della donna.

Lavori all’interno del Pronto Soccorso? Ti occupi di comunicare i servizi sanitari?

La Call intende avviare un progetto di ricerca sull’attuale sistema comunicativo nel Pronto Soccorso con un duplice aspetto: dall’analisi della percezione del sistema di registrazione e di triage sia da parte del personale medico-sanitario sia da parte dei pazienti e dei familiari.

Fai parte di una Rete Oncologica a livello nazionale? Sei un’associazione di pazienti e cittadini che afferisce al settore oncologico? Sei un’azienda farmaceutica con sede in Toscana?

Il progetto propone alle aziende sanitarie e ospedaliere, con i relativi Dipartimenti oncologici, di realizzare una ricerca-intervento per studiare, analizzare e potenziare il sistema comunicativo per un coinvolgimento attivo dei pazienti, delle famiglie e dei caregiver.

Sei una Comunità della Salute della Toscana? Coordini i Servizi sanitari territoriali delle zone distretto delle Asl?

La Call intende promuovere progettualità specifiche per migliorare la comunicazione verso le comunità di riferimento, realizzando dei percorsi di ascolto dei bisogni di conoscenza dei portatori di interesse sul territorio e sviluppando i relativi interventi migliorativi.

Sei un’associazione di pazienti o un’associazione di volontariato? Vuoi rafforzare la comunicazione con la cittadinanza e con le istituzioni?

Il progetto offre la possibilità di ideare e  realizzare delle strategie di comunicazione che potenzino il ruolo delle associazioni come portavoci dei bisogni di salute della popolazione.

Area progettuale #5
Contro la cattiva informazione: comunicare la scienza e la ricerca in ambito biomedico

Lavori nel mondo dell’editoria scientifica? Sei un informatore scientifico? Sei un divulgatore?

L’obiettivo della Call è quello di dare ai professionisti che si occupano di comunicazione in ambito biomedico gli strumenti per muoversi in autonomia e con consapevolezza all’interno dell’editoria scientifica, con particolare attenzione sull’affidabilità delle fonti da consultare e sui requisiti indispensabili richiesti per una pubblicazione a carattere medico scientifico.

Sei un/una giovane ricercatore/ricercatrice? Lavori nell’ambito della divulgazione scientifica?

Nell’ottica di creare una comunità altamente alfabetizzata e sensibilizzata sul tema della sperimentazione animale, la Call propone di attivare una serie di momenti di formazione e, allo stesso tempo, di informazione e divulgazione, rivolti sia a stakeholder selezionati – comunità universitarie, giornalisti, associazioni animaliste, veterinari, personale volontario e non che si occupa di rifugi per animali, organizzazioni che si occupano della salvaguardia delle diverse specie – che alla cittadinanza tutta da raggiungere con specifiche strategie di comunicazione.

Sei un informatore scientifico? Sei un divulgatore?

Il progetto intende avviare una ricerca/azione nel campo medico per capire come le medicine complementari sono percepite nell’ambito di determinate patologie e fare un punto su quanto si stiano raccogliendo dati sulla scientificità di queste terapie.

Sei una Fondazione? Una società scientifica? Un’associazione? E ti occupi di ricerca scientifica?

Il progetto offre la possibilità di sperimentare delle strategie di coinvolgimento della comunità di soci per accrescere la conoscenza medico-scientifica.

Lavori nell’ambito della comunicazione biomedica? Sei un informatore scientifico? Sei un divulgatore?

Il progetto intende fornire contenuti mirati informativi, ad alto valore scientifico, che possano essere alla base di percorsi in-formativi circa le fasi di sviluppo e di sperimentazione che precedono la messa in commercio di un vaccino.

Area progettuale #6
Quale comunicazione per la medicina di avanguardia: dalla medicina di genere alle malattie rare, dalla medicina riabilitativa alla medicina nell’ambito dell’incongruenza di genere

Sei un professionista dei media oppure lavori nel campo della promozione della salute? Lavori in un’associazione che vuole fare informazione alle donne?

Il progetto intende creare dei contenuti mirati informativi, ad alto valore scientifico, che possano essere alla base di percorsi in-formativi mirati per la comunicazione della salute della donna.

Lavori come ricercatore nel campo delle malattie rare? Sei un’associazione di pazienti che opera sul territorio toscano o un’organizzazione che si occupa di divulgazione scientifica in questo settore?

L’obiettivo della Call è quello di realizzare una ricerca-intervento per documentare tutte le pratiche di coinvolgimento dei pazienti con malattie rare e di darne comunicazione per far convergere coloro che – sia nel campo della ricerca che nella sperimentazione delle nuove tecnologie – progettano soluzioni per migliorare la qualità vita dei malati rari.

Sei un’associazione di pazienti che intende promuovere lo sviluppo di strategie di pre-abilitazione e l’applicazione del protocollo ERAS?

Il progetto offre la possibilità di potenziare la comunicazione con i pazienti (e quindi la loro consapevolezza prima, e il loro comportamento poi) circa l’importanza di un programma di ottimizzazione medica, fisica, nutrizionale e psicologica che permetta di prepararsi al meglio all’intervento chirurgico.

Sei un’associazione di volontariato, una fondazione o una società scientifica e vuoi sensibilizzare la comunità sulle tematiche relative alla transizione di genere?
Il progetto intende fornire contenuti scientifici mirati per progettare, grazie ad esperti del settore, attività divulgative e formative per migliorare la comunicazione di questa area della medicina.

I progetti del Master
Per rispondere ai bisogni comunicativi di istituzioni, aziende, associazioni, partner

Durante il Master le/i corsiste/i svilupperanno un personale progetto, funzionale alla realizzazione di un oggetto comunicativo reale, concordato con istituzioni, associazioni e organizzazioni che collaborano con il Master, in base alle loro reali ed effettive necessità di comunicazione.

Le organizzazioni che sostengono i progetti dell’edizione del Master in corso:
SPI Cgil
Centro Gestione Rischio Clinico
USL Toscana Centro
USL Toscana Nord Ovest
ESTAR Toscana
Associazione Nazionale Città dell’Olio
Logo_Spi_Cgil.png
SPI Cgil
Gestione-rischio-clinico.png
Centro Gestione Rischio Clinico
USL Toscana Centro
USL Toscana Nord Ovest
Estar.png
ESTAR Toscana
photo_2022-10-26_00-02-45.jpg
Associazione Nazionale Città dell’Olio
Il Comitato Ordinatore
Il Master, realizzato in collaborazione con l’Università di Firenze e il Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS, si avvale di medici e professori di fama internazionale in campo medico e scientifico ma anche di professionisti del mondo dell’informazione e della comunicazione.
Gli insegnamenti sono suddivisi in moduli coordinati dai massimi esperti delle tematiche individuate. Ogni coordinatore si avvale della collaborazione di docenti con esperienza qualificata nei settori più diversificati.
Annunziato.jpg
Annunziato.jpg
Francesco Annunziato

Professore ordinario di Patologia Generale dell’Università di Firenze

 

Direttore Centro diagnostico di citofluorimetria ed immunoterapia dell’AOU Careggi

 

Direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica dell’Università di Firenze

betti.jpg
betti.jpg
Betti Giusti
Professore Ordinario di Patologia Clinica dell’Università di Firenze

Presidente della Scuola di Scienze della Salute Umana dell’Università di Firenze

Referente del Laboratorio Genetico Molecolare Avanzato della SOD Malattie Aterotrombotiche, DAI CardioToracoVascolare dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi
liotta.jpeg
liotta.jpeg
Francesco Liotta

Professore associato di Medicina Interna dell’Università di Firenze

Medico Chirurgo, specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica presso l’AOU Careggi

Coordinatore scientifico del Master

Petraglia-definitiva.jpg
Petraglia-definitiva.jpg
Felice Petraglia

Professore ordinario di Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Firenze

Primario di Ginecologia e Ostetricia, AOU Careggi

Direttore della Scuola di Specializzazione Ginecologia e Ostetricia

Direttore del Dipartimento Assistenziale Integrato Materno Infantile dell’AOU Careggi

toschi-definitiva.jpg
toschi-definitiva.jpg
Luca Toschi

Presidente del  Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS

Responsabile Scientifico del  Lab Center for Generative Communication (presso PIN – Polo Universitario Città di Prato)

Tutte le informazioni sul Master
Coordinamento del Master

Coordinatore del Master
prof. Francesco Liotta
***
Per informazioni e contatti
dott.ssa Viola Davini | contatto e-mail
***
Tipo di Master
Master Universitario di Primo Livello
***
Main partners
Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze
Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa

Attività didattiche

Calendario delle attività didattiche
Uno o più weekend (venerdì-sabato) al mese
***
Crediti formativi
60 cfu
***
Frequenza
Per agevolare l’accesso a lavoratori e lavoratrici, il Master potrà essere seguito anche interamente online (sia in sincrono sia accedendo alle lezioni videoregistrate) da coloro che ne faranno espressa richiesta
***
Tutoraggio
Il Master prevede un percorso di tutoraggio online

Iscrizione

Come iscriversi al Master
Per tutte le informazioni consulta
la pagina dell’Università di Firenze

***
Termini di iscrizione

Presto tutti i dettagli

***
Vincoli di attivazione
Data la sua natura consulenziale, il Master è realizzato con un numero minimo di 5 e un numero massimo di 10 iscritti
***
Prova di selezione
Colloquio orale
Per tutte le informazioni scrivi a
formazione@sau-centroricerche.org
***
Quota di iscrizione
€ 3.000
***
Modalità di pagamento
Possibilità di suddividere il pagamento in 3 rate
Per tutte le informazioni consulta la pagina dell’Università di Firenze

Vuoi saperne di più?

Scrivi a formazione@sau-centroricerche.org per fissare un colloquio personale e conoscere i tutti dettagli del Master