Cultura e Società

Ambito di Intervento

Cultura e Società

Le diversità dei saperi e delle pratiche per costruire una conoscenza condivisa

Scopo

Il Centro di Ricerche sAu è impegnato da tempo nell’Ambito “Cultura e Società” per valorizzare un’idea di conoscenza non egemonica ma come costruzione di un bene comune. Frutto, cioè, di collaborazione e cooperazione fra ambiti socio-culturali ed economici fino ad oggi tenuti rigorosamente distinti, quanto strategicamente gerarchizzati.

Una dimensione, quella culturale, che è, al tempo stesso, fortemente simbolica, immateriale ma che si esprime come organizzazione sociale in strutture e dinamiche rigorosamente materiali.

Obiettivi

L’immaginario, collettivo e individuale, la rappresentazione della realtà che c’è o che vorremmo che ci fosse, si pone da sempre come lo strumento essenziale per governare il rapporto fra cultura e società.
È agendo sull’immaginario che si esercita l’egemonia. Una strategia dove il Cultural Heritage assume un ruolo fondamentale per lo sviluppo culturale, sociale, economico e politico dal momento che la sua salvaguardia va oltre la semplice conservazione ma necessita di una sua continua rivitalizzazione.
Il Centro Ricerche sAu mira, quindi, ad ampliare il concetto di Cultural Heritage, proponendolo come un ‘oggetto comunicativo matrice’ attraverso il quale sviluppare la riprogettazione della relazione tra il patrimonio storico-culturale, tangibile e intangibile, e il tessuto socio-economico, a partire da un’azione di community building che veda la collaborazione di tutti i soggetti – pubblici e privati – e che rafforzi le caratteristiche identitarie che portano valore aggiunto alla fruizione del bene proprio nel contesto territoriale in cui è inserito. A questo proposito basti pensare al legame con il paesaggio, con i prodotti agroalimentari e artigianali fino alle ricadute che può avere sul territorio in cui è presente: dall’economia locale, al turismo, alla mobilità, fino alla scuola.
Lo scopo è la progettazione di un sistema di ri-funzionalizzazione del patrimonio come risorsa, bene comune e luogo di attivazione di una nuova “proprietà” e di una “presa in carico” di tutto ciò che contribuisce alla definizione del Cultural Heritage da parte dei cittadini.

Territori in salute

Stiamo lavorando sui seguenti Territori

Le Barbiane di oggi – Centro Generativo don Lorenzo Milani
In collaborazione con: Fondazione don Lorenzo Milani, Fondazione CR Firenze

Un progetto di costruzione di comunità per l’attualizzazione del pensiero e dell’opera di don Milani, centrato sull’impegno del mondo della scuola e delle organizzazioni del terzo settore.

Scopri di più

Vuoi conoscere tutti i progetti di quest’Ambito d’Intervento?

Tutti i progetti di ricerca del Centro Ricerche sAu – dal 1991 ad oggi – sono documentati nel Laboratorium, una sala di lettura specifica della Library di sAu.

Progetti di Comunicazione Generativa in evidenza

dell’Ambito di Intervento “Cultura e Società”

Di seguito una selezione di progetti di Comunicazione Generativa dell’ambito di Intervento “Cultura e Società”.
Ogni Progetto di Comunicazione Generativa si avvale di un’Officina di sAu e dell’Ambiente Integrato Atque.

2023
PLURAL - Public Libraries Undertaking geneRAtive vaLues
In collaborazione con: Comune di Firenze, The Democratic Society, Città di Espoo, Città di Gent, Interuniversity Microelectronics Center (IMEC), Eurocities, Public Libraries 2030, Università di Gent e Società Cooperativa Impresa Sociale LAMA

Il progetto prevede la sperimentazione in tre aree pilota (Firenze, Gent e Espoo) di modalità innovative di comunicazione e offerta dei servizi accessibili tramite le biblioteche comunali, con un focus sulla cultura della sostenibilità, l’inclusione e la conservazione del patrimonio culturale immateriale. Obiettivo del progetto è quello di rafforzare il ruolo di mediazione delle biblioteche tra i bisogni di cittadine e cittadini e i servizi a cui possono accedere, accelerandone la trasformazione da luoghi di conservazione della conoscenza a motori di innovazione sociale e di reference di comunità.

2022 - 2023
Centro di Documentazione Generativa per valorizzare i contenuti audio-video della ricerca sociale
In collaborazione con: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali

Il progetto propone la realizzazione di un Centro di Documentazione e Comunicazione Generativa per valorizzare il patrimonio di conoscenze che sono state raccolte attraverso il progetto ministeriale Migrant children’s participation and identity construction in education and healthcare in formato audio e video, come risultato delle attività di ricerca sul campo (osservazione partecipante). Le tematiche che sono emerse da questo studio riguardano le principali barriere che i bambini e le bambine migranti devono affrontare per integrarsi nel mondo della scuola e dei servizi scolastici.
Un patrimonio di conoscenze che, se condiviso con tutti i portatori di interesse, può rappresentare un punto di partenza per migliorare la comunicazione in questo settore, avviando nuovi progetti orientati all’inclusione e all’accoglienza.

Clicca qui per saperne di più

Campo d’Azione

Ripensare la conoscenza come bene comune

Oltre l’ostacolo di accesso alla conoscenza, il Centro Ricerche sAu lavora da tempo sulla progettazione e sullo sviluppo di strumenti che promuovano e facilitino la documentazione e la condivisione della conoscenza in una logica progettuale. Superando l’idea di archivio tradizionalmente intesa,
questo Campo d’Azione propone la costruzione, insieme ai soggetti interessati, di un Centro che valorizzi la conoscenza archiviata negli anni con una visione orientata alla progettazione e alla generazione di nuove idee.

Progetto in evidenza

Centro di Documentazione Generativa per valorizzare i contenuti audio-video della ricerca sociale

Partner:
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali
Il progetto propone la realizzazione di un Centro di Documentazione e Comunicazione Generativa per valorizzare il patrimonio di conoscenze che sono state raccolte attraverso il progetto ministeriale Migrant children’s participation and identity construction in education and healthcare in formato audio e video, come risultato delle attività di ricerca sul campo (osservazione partecipante).
Le tematiche che sono emerse da questo studio riguardano le principali barriere che i bambini e le bambine migranti devono affrontare per integrarsi nel mondo della scuola e dei servizi scolastici.
Un patrimonio di conoscenze che, se condiviso con tutti i portatori di interesse, può rappresentare un punto di partenza per migliorare la comunicazione in questo settore, avviando nuovi progetti orientati all’inclusione e all’accoglienza.

Sei interessato ai temi dell’inclusione in ambito scolastico?

CALL FOR PARTNER

Dall’osservazione al video: ripartiamo insieme dalla ricerca sul campo

Sei un/a ricercatore/trice?
Ti occupi di ricerca sul campo?
Hai un archivio di documenti audio/video che vorresti valorizzare?

Vuoi collaborare a questo progetto?

Ambito di Intervento
Cultura e Società
Campo d’Azione
Ripensare la conoscenza come bene comune
Il Centro Ricerche intende realizzare…
… un Centro di Documentazione e Comunicazione Generativa specifico per la documentazione, la gestione e la condivisione di documenti audio e video, che sia orientato alla discussione, al confronto e alla progettazione di nuove attività e interventi.

Con questo progetto il Centro Ricerche sAu intende sviluppare, insieme ai centri di ricerca che aderiranno alla call, un’applicazione del proprio Ambiente Integrato Atque che faciliti la gestione e la condivisione di documenti audio e video (risultati della ricerca sul campo) con l’obiettivo di promuovere il lavoro dei centri di ricerca coinvolti e di rafforzare la reticolarità del lavoro e la collaborazione tra organizzazioni attive in ambiti simili.

Per collaborare a questo progetto…

Scopri gli altri Progetti del Campo d’Azione

150 Digit – l’Italia delle scuole

In collaborazione con:
Comitato Italia 150, INDIRE, Virtual Reality & Multi Media Park, Centro Interdipartimentale per la Ricerca

Memorie Cooperative

In collaborazione con:
Unicoop Tirreno

Firenze racconta l’Italia. L’archivio Locchi in Mostra

In collaborazione con:
Gruppo Cecchi Gori, Archivio Fotografico “Locchi”

Atlante Geografico della Letteratura

In collaborazione con:
Casa Editrice Laterza
Vuoi consultare tutti i progetti di questo Campo d’Azione?

Hai un progetto di Comunicazione che vorresti documentare, promuovere e valorizzare?

Campo d’Azione

Knowledge society: diffondere i luoghi della conoscenza
Il Centro Ricerche sAu lavora da anni per rendere sempre più accessibile e diffusa la conoscenza, diminuendo la distanza tra la sua creazione e il suo utilizzo concreto, per fare in modo che il concetto di knowledge society non rimanga sulla carta e che la conoscenza diventi a tutti gli effetti un Bene Comune. Per raggiungere questo obiettivo lavora a progetti che coinvolgono non soltanto i luoghi e i soggetti classicamente deputati alla creazione e alla conservazione di conoscenza (università, musei, biblioteche, ecc.), ma anche tutti quei portatori d’interesse che nel tessuto sociale e produttivo possono assumere un ruolo attivo in questo processo di ridefinizione e democratizzazione della conoscenza.

Progetto in evidenza

PLURAL – Public Libraries Undertaking geneRAtive vaLues

Partner:
Comune di Firenze, The Democratic Society, Città di Espoo, Città di Gent, Interuniversity Microelectronics Center (IMEC), Eurocities, Public Libraries 2030, Università di Gent e Società Cooperativa Impresa Sociale LAMA

Il progetto prevede la sperimentazione in tre aree pilota (Firenze, Gent e Espoo) di modalità innovative di comunicazione e offerta dei servizi accessibili tramite le biblioteche comunali, con un focus sulla cultura della sostenibilità, l’inclusione e la conservazione del patrimonio culturale immateriale. Obiettivo del progetto è quello di rafforzare il ruolo di mediazione delle biblioteche tra i bisogni di cittadine e cittadini e i servizi a cui possono accedere, accelerandone la trasformazione da luoghi di conservazione della conoscenza a motori di innovazione sociale e di reference di comunità.

Sei un operatore culturale, un’associazione o un gruppo informale e ti interessa prendere parte all’iniziativa?

CALL FOR PARTNER

Ridefinire il ruolo delle biblioteche pubbliche come agenzie della conoscenza

Fai parte di un gruppo di ricerca appartenente alla comunità europea o internazonale? Lavori o collabori con biblioteche pubbliche?

Vuoi collaborare a questo progetto?

Ambito di Intervento
Cultura e Società
Campo d’Azione
Knowledge society: diffondere i luoghi della conoscenza

Il Centro Ricerche intende realizzare…
Un convegno internazionale per fare il punto sugli studi attivi in questo campo, durante il quale raccogliere elementi di conoscenza per favorire la co-progettazione di una pubblicazione scientifica, di contributi in-formativi per i portatori di interesse e di un vademecum da condividere con le istituzioni per migliorare la capacità delle biblioteche pubbliche di raccogliere i bisogni del territorio e co-progettare servizi bibliotecari con gli stakeholder.

Il Centro Ricerche sAu sta attivando un progetto sperimentale volto a ridefinire il ruolo sociale della biblioteca pubblica, vista come vero e proprio centro di socialità e cultura per la comunità e per il territorio.

Per collaborare a questo progetto…

Scopri gli altri Progetti del Campo d’Azione

Santa Croce Comunica

In collaborazione con:
Opera di Santa Croce

San Casciano Smart Place

In collaborazione con:
Comune di San Casciano in Val di Pesa, 3Logic, numerose aziende agricole
Vuoi consultare tutti i progetti di questo Campo d’Azione?

Hai un progetto di Comunicazione che vorresti documentare, promuovere e valorizzare?

Sei interessato a partecipare alle Call attivate dal Centro Ricerche sAu?

Compila il seguente form e sarai contatto da un ricercatore del Centro Ricerche sAu