Tecnologie per valorizzare il tocco umano

Ambito di Intervento

Tecnologie per valorizzare il tocco umano

Il potenziamento della creatività umana

Scopo

Il Centro Ricerche sAu porta avanti progetti di ricerca basati su un’idea di tecnologia a sostegno della libertà umana e del diritto dei soggetti a conoscere e a orientare i propri comportamenti sulla base dei valori in cui si riconoscono.

Lo scopo della ricerca condotta con quest’Ambito di Intervento è quello di contribuire a ideare, progettare e realizzare nuove tecnologie che, nello sforzo di rispondere a bisogni sociali, economici e culturali, facciano perno sull’intelligenza critica e sulla creatività umana: sullo human touch.

Obiettivi

Con questo Ambito di Intervento, il Centro Ricerche sAu mira a ridefinire la relazione tra i processi di automazione e l’utilizzo di tali processi, tra chi progetta sistemi digitali e chi deve utilizzarli per lavoro o nell’ambito della propria esperienza di cittadino, in una prospettiva che si propone di valorizzare la creatività dell’uomo e il suo diritto alla divergenza, rafforzando la sua capacità di ideare, progettare e realizzare progetti di ricerca innovativi.

Da questo punto di vista i principali obiettivi dell’Ambito di Intervento sono quelli di analizzare e capire – in collaborazione con le organizzazioni partner – la reale natura delle piattaforme e dei servizi digitali utilizzati e contribuire, attraverso la ricerca e l’analisi, al progetto e allo sviluppo di soluzioni orientate a un effettivo coinvolgimento degli utenti e a una loro valorizzazione in termini di uso consapevole e creativo di applicazioni e sistemi informativi.

Per raggiungere gli obiettivi prefissati, i progetti dell’Ambito di Intervento “Tecnologie per valorizzare il tocco umano” prevedono, a titolo esemplificativo, le seguenti attività:

  • analizzare come le piattaforme utilizzate per le applicazioni più comuni (database, archivi, sistemi di smart working) siano orientate o meno su una logica di Human Touch;
  • analizzare come e quanto le organizzazioni implementino soluzioni centrate sulle proprie necessità e sui bisogni dei propri dipendenti, e quanto siano consapevoli nel compiere tali scelte;
  • documentare le pratiche di comunicazione più avanzate orientate a in-formare gli utilizzatori di sistemi digitali circa le corrette modalità di uso e di gestione;
  • valorizzare le tecniche più avanzate di ascolto e di coinvolgimento del personale nella progettazione/sviluppo di soluzioni che mettono la persona – nello specifico: il collaboratore, il dipendente – al centro del progetto di innovazione che si sta implementando.
Progetti di Comunicazione Generativa in evidenza
dell’Ambito di Intervento “Tecnologie per valorizzare il tocco umano”

Di seguito una selezione di progetti di Comunicazione Generativa dell’ambito di Intervento “Tecnologie per valorizzare il tocco umano”.
Ogni Progetto di Comunicazione Generativa si avvale di un’Officina di sAu e dell’Ambiente Integrato Atque.

2022 - in corso
2016 - 2021

Vuoi conoscere tutti i progetti di quest’Ambito d’Intervento?

Tutti i progetti di ricerca del Centro Ricerche sAu sono documentati nel Laboratorium, una sala di lettura specifica della Library di sAu.

Campo d’Azione

Quale automazione per una ricerca, una progettazione e uno sviluppo dal tocco umano
Il filone di ricerca sui processi di automazione per le attività di ricerca e documentazione affonda le radici negli studi sulle estese potenzialità degli ipertesti nell’ambito dell’analisi testuale condotti da Luca Toschi a inizio anni ’90. È da quel nucleo di studi che derivano le ricerche sulla relazione tra digitale, sistemi di documentazione e modalità di gestione degli archivi che caratterizza i progetti più recenti ed alcuni di quelli in corso. Ed è da questa base che nasce l’Ambiente Integrato Atque, che prosegue la ricerca sull’applicazione del digitale in ambito umanistico (sociale, economico, politico) e lo sforzo di privilegiare – al di là delle logiche accumulative tipiche del “repository” – il lavoro, la creatività, l’intuizione del ricercatore a fronte di un’ottimizzazione della gestione di archivi, fondi, etc.

Progetto in evidenza

Centro di Documentazione e di comunicazione generativa “Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana”

Partner:
Fondazione don Lorenzo Milani, Fondazione CR Firenze

Il progetto prevede l’ideazione, la progettazione e la realizzazione di un Centro di Documentazione e Comunicazione Generativa orientato alla progettazione, attraverso il quale sostenere e promuovere le attività organizzate dalla Fondazione don Lorenzo Milani o da altri soggetti attivi nel mondo della scuola, dell’associazionismo, del volontariato e della Chiesa, che si ispirano al pensiero e all’azione di don Milani.

Sei interessato alla valorizzazione dell’esperienza di don Milani e della Scuola di Barbiana?

CALL FOR PARTNER

Scuola e cultura digitale: ripartiamo da don Milani!

Sei un/a dirigente scolastico/a, un/a insegnante?
Vuoi lavorare alla co-progettazione del Centro di Documentazione e Comunicazione Generativa “Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana”?

Vuoi collaborare a questo progetto?

Ambito di Intervento
Tecnologie per valorizzare il tocco umano
Campo d’Azione
Quale automazione per una ricerca e una documentazione dal tocco umano
Il Centro Ricerche intende realizzare…
… una comunità di scuole e insegnanti che lavorano con i propri studenti sull’attualizzazione del pensiero e della testimonianza di don Lorenzo Milani.

Il progetto offre alle scuole la possibilità di ideare, progettare, sviluppare e documentare con gli studenti degli oggetti formativi e comunicativi (da realizzare ex novo oppure già realizzati in precedenza), attualizzando i temi cari a don Milani, calandoli nella loro quotidianità e raccontandoli con strumenti e linguaggi multimediali. I lavori realizzati andranno ad alimentare il Centro di Documentazione e Comunicazione Generativa “Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana”.

Per collaborare a questo progetto…

Scopri gli altri Progetti del Campo d’Azione

Gli ipertesti su Verga e Pirandello

In collaborazione con:
Bassilichi, Marsilio editore

L’ipertesto d’autore

In collaborazione con:
Fondazione IBM Italia, IBM SEMEA, Marsilio Editore, Gruppo Bassilichi

Databook

In collaborazione con:
gruppo Sansoni editore

Manzoni Multimedia

In collaborazione con:
Centro Studi Manzoniani “Casa del Manzoni”

Vuoi consultare tutti i progetti di questo Campo d’Azione?

Hai un progetto di Comunicazione che vorresti documentare, promuovere e valorizzare?

Campo d’Azione

Verso nuovi immaginari tecnologici
Molti dei progetti presentati di seguito lavorano sull’analisi degli immaginari che la diffusione di nuove soluzioni tecnologiche contribuiscono a definire e sulla relazione tra questi e i comportamenti che caratterizzano gli utilizzatori di tali soluzioni. Obiettivo di questo filone di progetti di ricerca sono la comprensione e la quantificazione di fenomeni sociali specifici, e l’analisi della consapevolezza, della cultura e del livello di Literacy della cittadinanza o di specifici portatori d’interesse sull’uso di determinate soluzioni tecnologiche. Con l’obiettivo di avviare – se necessario – processi di ottimizzazione e/o correzione.

Progetto in evidenza

Master in Comunicazione Medico-Scientifica e dei Servizi Sanitari
Partner:
Dipartimento di medicina clinica e sperimentale dell’Università degli Studi di Firenze
La quarta edizione del Master in Comunicazione Medico-Scientifica e dei Servizi Sanitari, in partenza a febbraio del 2023, prosegue l’impegno nello sviluppo di progetti che migliorano la comunicazione tra istituzioni, associazioni, aziende e cittadinanza.
Uno dei focus sui quali questa edizione del Master insiste è orientato alla prevenzione di comportamenti sessuali potenzialmente pericolosi che si stanno diffondendo tra i più giovani a seguito dei nuovi strumenti della pornografia digitale online.

Sei interessato a partecipare al Master?

CALL FOR PARTNER

Nuove tecnologie per nuove solitudini

Sei un docente o un dirigente scolastico?
Sei un medico esperto di malattie sessualmente trasmissibili?
Lavori in un’Associazione di genitori o di pazienti?

Vuoi collaborare a questo progetto?

Ambito di Intervento
Cultura e Società
Campo d’Azione
Verso nuovi immaginari tecnologici
Il Centro Ricerche intende realizzare…
…un corso di in/formazione per i docenti delle scuole secondarie di primo e secondo livello orientato alla scrittura condivisa di un Vademecum per la prevenzione di comportamenti sessuali errati da distribuire nelle scuole.
Il Centro Ricerche sAu sta attivando un progetto per analizzare lo sviluppo e monitorare la diffusione delle nuove tecnologie digitali applicate al contesto della pornografia e il loro impatto sull’affettività e sessualità degli utenti che ne fruiscono. L’obiettivo è quello di riattivare il dibattito e il confronto nell’ambito della sociologia della sessualità, dando vita, insieme ai professionisti esperti del settore, a un vademecum per la prevenzione da distribuire all’interno delle scuole.
Per collaborare a questo progetto…

Scopri gli altri Progetti del Campo d’Azione

L’uso dei dispositivi mobile tra i giovani

In collaborazione con:
Comitato Regionale per le Comunicazioni, Regione Toscana

Lezioni di gioco. Convegno con mostra multimediale

In collaborazione con:
Giunti e con il patrocinio della Regione Toscana
Viaggio nella prevenzione
In collaborazione con:
Lega Italiana per la Lotta contro i tumori

Vuoi consultare tutti i progetti di questo Campo d’Azione?

Hai un progetto di Comunicazione che vorresti documentare, promuovere e valorizzare?

Sei interessato/a a partecipare alle Call attivate dal Centro Ricerche sAu?
Compila il seguente form e sarai contatto da un ricercatore del Centro Ricerche sAu